Associazione Tartufai Barberinese
Associazione Tartufai Barberinese

Contatti

Associazione Tartufai Barberinese

50031 Barberino di Mugello

Firenze

Tel. 333 3633157

      345 5952485

      

 

E-mail info@tartufaibarberinesi.org

         

  Puoi usare il nostro modulo online nella sezione CONTATTI.

Il “Tartufaio” ieri ed oggi

Fino a buona parte del secolo scorso la ricerca dei tartufi era prerogativa di coloro che abitavano in campagna e si dedicavano principalmente alla coltivazione della terra, i quali, nei periodi in cui l’attività agricola richiedeva meno impegno si dedicavano alla ricerca e raccolta del tartufo, soprattutto per integrare lo scarso reddito, i cercatori erano molto pochi e spesso si tramandavano la pratica in ambito famigliare. I “tartufai” di allora potevano disporre di molte zone tartufigene oggi non più esistenti o completamente stravolte a causa della meccanizzazione dell’agricoltura che ha inciso profondamente nella modifica del nostro territorio, inoltre non disponendo di mezzi di trasporto, nella maggior parte dei casi la ricerca era limitata alla zona di residenza e solo pochi temerari si avventuravano a delle vere e proprie maratone percorrendo Km e Km a piedi attraverso le campagne che, considerando anche la non disponibilità di un adeguato abbigliamento, dovevano sopportare non pochi disagi.   

Oggi la ricerca dei tartufi si sta trasformando in un'attività sportiva come tante altre, che sempre più sta appassionando anche i giovani compreso le donne. Negli ultimi anni inoltre, si è notato un notevole incremento di cercatori molti dei quali, ex cacciatori che cessano l’attività venatoria e si avvicinano a questa pratica, che comunque permette loro di vivere all’aria aperta a contatto con la natura e di godere del rapporto con il proprio cane.

Come ogni sportivo che ricerca la massima qualità negli strumenti che usa, il “tartufaio” di oggi dedica particolare cura nell'addestramento del cane, avvalendosi spesso di esperti addestratori, può dispone inoltre di un'ampia gamma di attrezzi di prima qualità e talvolta personalizzati come pure di abbigliamento  sportivo che rende la vita all'aria aperta più confortevole in ogni stagione. Per quanto riguarda i vanghetti o zappette, strumenti essenziali per l'escavazione del tartufo (vorrei ricordare obbligatori ed in alcune regioni anche regolati da specifiche norme sia nella forma che nella misura), tra le numerose proposte presenti sul mercato, un plauso va sicuramente a “I vanghetti del Liga”, essi si pongono all’avanguardia per la qualità dei materiali, la cura nella realizzazione e l’ampia gamma di modelli offerti, in grado di soddisfare anche i tartufai più esigenti. Sito internet amico:

http://www.ivanghettidelliga.com/

Dedicato a tutti i “Tartufai”



Anche se sei solo un "amatore" e come me "buchi poco" quando all'alba stai per iniziare il tuo giro, guardati intorno e goditi il meraviglioso panorama delle nostre colline;

quando sei immerso nel bosco fermati per un attimo ed ascolta in silenzio i rumori della natura ..., il fruscio delle foglie, il sibilo del vento, il canto degli uccelli;

se sei fortunato, potrai anche ossere un Cinghiale o un Capriolo, che incuriosito ti stà guardando con sospetto, richiama per un attimo il tuo cane e fargli una carezza.

Questi sono attimi che bisogna gustare, come l'escavazione di un bianco ..., per questo è bello andare a tartufi.

Ama e rispetta il tuo cane, senza di lui cosa faresti?  

                

CHIUDERE I BUCHI DELLE FORATE NON E' UN "OPZIONAL" MA SERVE A SALVARE LE TARTUFAIE PER IL FUTURO !!!

 

Non danneggiare gli arbusti e le radici della piante.

Non lasciare i residui della tua colazione nelle tartufaie, riportali a casa.

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Associazione Tartufai Barberinese Via A. Vespucci 18/A 50031 Barberino di Mugello Partita IVA: 05573540480